BASF Agricultural Solutions Italia

Agricoltura

Contatti

DAGONIS®

Fungicidi

FUNGICIDA PER LA DIFESA DELLE COLTURE ORTICOLE

DAGONIS® è il nuovo prodotto capace di sostenere gli agricoltori nella coltivazione delle orticole di eccellente qualità.

Benefici

  • un eccezionale profilo di efficacia per difendere le vostre colture dalle principali malattie
  • un’efficacia a lungo termine per una protezione di lunga durata
  • formulazione liquida pratica e facile da usare
  • flessibilità per miscele estemporanee con la maggior parte dei fungicidi, insetticidi e regolatori della crescita
  • compatibilità con insetti utili
  • idoneo in programmi di ottimizzazione di gestione dei residui

Informazioni generali

Nome DAGONIS®
Formulazione Sospensione concentrata (SC) / 125 g/l
Composizione 75 g/l Fluxapyroxad, 50 g/l difenoconazolo
Safety Data Sheet DAGONIS_13.02.2018
Label DAGONIS__16658_eti_DD_24.09.2018
Environmental Information Brochure_Dagonis_2018 Sestino_Dagonis_Orticole_2018

DAGONIS® è applicabile in pieno campo su pomodoro, melanzana, peperone, melone, zucca, cocomero, cetriolo, cetriolino e zucchino, lattughe, pisello, cavoli a infiorescenza e cavoli a testa, finocchio, sedano, ravanello e fragola. Impiegare volumi di soluzione che consentano una completa ed omogenea bagnatura, evitando lo sgocciolamento della vegetazione, senza mai superare la dose ad ettaro, come indicato in tabella.

DAGONIS® deve essere applicato preventivamente nei periodi a rischio per le malattie delle colture autorizzate, preferibilmente durante i primi stadi di sviluppo delle malattie.

Con alte pressioni delle malattie, con forti precipitazioni o con rapida crescita della vegetazione si raccomandano le dosi più alte.

Per evitare l’insorgenza di resistenza, non applicare DAGONIS® o altri prodotti contenenti fluxapyroxad e difenoconazolo (o altri fungicidi appartenenti alla famiglia chimica delle carbossamidi o dei triazoli) per più di 3 volte nell’arco dell’anno su cucurbitacee, cavoli (a infiorescenza e a testa) e fragola; non più di 2 volte nell’arco dell’anno su pomodoro, peperone, melanzana, ravanello; non più di 1 volta nell’arco dell’anno su lattughe, pisello, finocchio, sedano. Inoltre su cucurbitacee si consiglia di utilizzare prodotti con differente meccanismo di azione nelle prime fasi vegetative e applicare DAGONIS® da inizio fioritura in poi.

DAGONIS® è l'innovativo fungicida ad ampio spettro di azione per le colture orticole a base di XEMIUM® (Fluxapyroxad) e DIFENOCONAZOLO. Fluxapyroxad e difenoconazolo appartengono a due gruppi chimici distinti, rispettivamente le carbossamidi (codice FRAC: C2) e i triazoli (codice FRAC: G1) e posseggono un diverso meccanismo d’azione. DAGONIS contiene queste due sostanze attive e perciò è un prodotto translaminare dotato di attività preventiva di lunga durata che protegge le diverse colture da oidio, alternaria, cancro gommoso, sclerotinia, antracnosi, ruggine, mycosferella e stempfiliosi.

La struttura molecolare di Xemium® consente un rapido passaggio attraverso le membrane lipofile e idrofile dei patogeni e, quindi, può raggiungere e colpire il sito target più rapidamente ed efficacemente di altre molecole simili. L’acqua e la rugiada non solo favoriscono la diffusione sulla superficie dei depositi cristallini di Xemium®, ma anche la loro penetrazione all’interno del tessuto ceroso e vegetale. Una volta penetrato nella pianta, il principio attivo di Xemium® è sufficientemente mobile e viene rapidamente distribuito verso altri siti.

DAGONIS® offre i seguenti vantaggi: formulazione liquida pratica e facile da usare, flessibilità per miscele estemporanee con la maggior parte dei fungicidi, insetticidi e regolatori della crescita, brevi intervalli di sicurezza per una maggiore flessibilità, compatibilità con insetti utili e Idoneità ad essere utilizzato in programmi di ottimizzazione di gestione dei residui.

In tutte le prove condotte, DAGONIS®, impiegato da solo secondo le indicazioni riportate in etichetta, non ha mai causato sintomi di fitotossicità sulle diverse varietà delle colture su cui si può utilizzare. Dato il gran numero di specie e varietà, e le differenti condizioni ambientali, è sempre raccomandabile, in caso di miscela con altri prodotti, effettuare saggi preliminari su un numero limitato di piante, prima di estendere i trattamenti a tutta la coltura. Si consiglia di non effettuare miscele con prodotti in emulsione e/o sostanze siliconiche. Quando si prepara la miscela bisogna sempre assicurarsi che l’attrezzatura sia pulita e tarata correttamente per il trattamento da effettuare; riempire il serbatoio con acqua fino a metà; mettere in moto l’agitatore del serbatoio prima di versarvi la dose necessaria; continuando ad agitare la soluzione, aggiungere acqua sino al volume previsto per l’applicazione; dopo l’applicazione è buona pratica pulire l’attrezzatura con acqua ed un detergente idoneo. Per minimizzare eventuali problemi di miscibilità si consiglia di introdurre i prodotti nel serbatoio secondo la sequenza corretta delle Buone Pratiche Agricole.

Inizio