BASF Agricultural Solutions Italia
Agricoltura

Bellis®

Fungicida contro le principali avversità fungine delle pomacee come maculatura bruna, oidio e ticchiolatura contro funghi di sempre crescente importanza, come l’alternaria del melo

Benefici

  • Sicurezza
  • Ampio spettro d’azione
  • Protezione post-raccolta

Maggiori dettagli

Nome Bellis®
Formulazione Granuli idrodispersibili (WG)
Composizione 12 g Pyraclostrobin, 25 g Boscalid

Grazie al suo doppio meccanismo d’azione che agisce sulla respirazione del fungo, il prodotto garantisce un’intrinseca strategia antiresistenza contro i funghi bersaglio. Bellis® è un prodotto preventivo. Si consiglia di impiegarlo nelle fasi e nelle condizioni più favorevoli agli attacchi fungini, intervenendo ogni 8-14 giorni in relazione alla pressione di malattia e 7-14 giorni per le malattie da conservazione. Con volumi d’acqua inferiori a 1.500 l/ha (es. basso volume), fare riferimento alle dosi ad ettaro indicate in tabella da intendersi come minime. Con volumi superiori a 1.500 l/ha, fare riferimento alle dosi per ettolitro. Con alte pressioni delle malattie, con forti precipitazioni o con rapida crescita della vegetazione, si raccomandano le dosi più alte e gli intervalli più brevi. Coerentemente con le linee guida fissate a livello internazionale dal FRAC, il comitato che si occupa di prevenire il rischio d’insorgenza di patogeni resistenti ai fungicidi, si consiglia di utilizzare Bellis® :

- su melo per un massimo di 3 trattamenti a stagione;

- su pero, in una strategia di alternanza con altri prodotti a diverso meccanismo d’azione, in blocchi di massimo 2 trattamenti consecutivi.

Bellis® è la soluzione contro le principali avversità fungine delle pomacee come maculatura bruna, oidio e ticchiolatura contro funghi emergenti, di sempre crescente importanza, come l’alternaria del melo. Bellis® fornisce, inoltre, un contributo notevole per il controllo delle malattie fungine che si sviluppano in post-raccolta, come marciume lenticellare e marciume verde-azzurro, diminuendo gli scarti di frutta in magazzino.

Per favorire la miglior dispersione del prodotto in soluzione acquosa riempire metà serbatoio con acqua e mettere in moto l’agitatore del serbatoio prima di versarvi la dose necessaria. Continuare ad agitare la soluzione ed aggiungere acqua sino al volume previsto per l’applicazione.

Melo

Avversità Dose Epoca d'impiego Numero Massimo di trattamenti annui Intervallo di sicurezza Note
Alternaria Del Melo 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Alternariosi 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Gloeosporium Spp 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Marciumi secondari (Penicillium Spp. e Aspergillus spp.) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Muffa grigia o botrite (Botrytis fuckeliana) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Oidio o Mal bianco delle Pomacee 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Ticchiolatura del Melo 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Avversità Dose Epoca d'impiego Numero Massimo di trattamenti annui Intervallo di sicurezza Note
Alternariosi 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Gloeosporium Spp 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Maculatura bruna del Pero (Stemphylium vesicarium) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Marciumi secondari (Penicillium Spp. e Aspergillus spp.) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Monilia Spp. 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Muffa grigia o botrite (Botrytis fuckeliana) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Ticchiolatura del Pero 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7

Classificazione (Icone tossicità)

  • GHS-09 - GHS09 - Pericoloso per l'ambientePrecauzioni: le sostanze non devono essere disperse nell'ambiente.
  • GHS-07 - Xn - NocivoPrecauzioni: i vapori non devono essere inalati e il contatto con la pelle deve essere evitato.
Nome Bellis®
Formulazione Granuli idrodispersibili (WG)
Composizione 12 g Pyraclostrobin, 25 g Boscalid

Grazie al suo doppio meccanismo d’azione che agisce sulla respirazione del fungo, il prodotto garantisce un’intrinseca strategia antiresistenza contro i funghi bersaglio. Bellis® è un prodotto preventivo. Si consiglia di impiegarlo nelle fasi e nelle condizioni più favorevoli agli attacchi fungini, intervenendo ogni 8-14 giorni in relazione alla pressione di malattia e 7-14 giorni per le malattie da conservazione. Con volumi d’acqua inferiori a 1.500 l/ha (es. basso volume), fare riferimento alle dosi ad ettaro indicate in tabella da intendersi come minime. Con volumi superiori a 1.500 l/ha, fare riferimento alle dosi per ettolitro. Con alte pressioni delle malattie, con forti precipitazioni o con rapida crescita della vegetazione, si raccomandano le dosi più alte e gli intervalli più brevi. Coerentemente con le linee guida fissate a livello internazionale dal FRAC, il comitato che si occupa di prevenire il rischio d’insorgenza di patogeni resistenti ai fungicidi, si consiglia di utilizzare Bellis® :

- su melo per un massimo di 3 trattamenti a stagione;

- su pero, in una strategia di alternanza con altri prodotti a diverso meccanismo d’azione, in blocchi di massimo 2 trattamenti consecutivi.

Bellis® è la soluzione contro le principali avversità fungine delle pomacee come maculatura bruna, oidio e ticchiolatura contro funghi emergenti, di sempre crescente importanza, come l’alternaria del melo. Bellis® fornisce, inoltre, un contributo notevole per il controllo delle malattie fungine che si sviluppano in post-raccolta, come marciume lenticellare e marciume verde-azzurro, diminuendo gli scarti di frutta in magazzino.

Per favorire la miglior dispersione del prodotto in soluzione acquosa riempire metà serbatoio con acqua e mettere in moto l’agitatore del serbatoio prima di versarvi la dose necessaria. Continuare ad agitare la soluzione ed aggiungere acqua sino al volume previsto per l’applicazione.

Avversità Dose Epoca d'impiego Numero Massimo di trattamenti annui Intervallo di sicurezza Note
Alternaria Del Melo 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Alternariosi 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Gloeosporium Spp 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Marciumi secondari (Penicillium Spp. e Aspergillus spp.) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Muffa grigia o botrite (Botrytis fuckeliana) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Oidio o Mal bianco delle Pomacee 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Ticchiolatura del Melo 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Avversità Dose Epoca d'impiego Numero Massimo di trattamenti annui Intervallo di sicurezza Note
Alternariosi 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Gloeosporium Spp 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Maculatura bruna del Pero (Stemphylium vesicarium) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
Marciumi secondari (Penicillium Spp. e Aspergillus spp.) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Monilia Spp. 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Muffa grigia o botrite (Botrytis fuckeliana) 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 (trattamenti eseguiti in campo, prima della raccolta) 7
Ticchiolatura del Pero 55 (g/hl) - 0,8 (kg/ha) Intervenire nel periodo di maggior sensibilità del patogeno 3 7
  • GHS-09 - GHS09 - Pericoloso per l'ambientePrecauzioni: le sostanze non devono essere disperse nell'ambiente.
  • GHS-07 - Xn - NocivoPrecauzioni: i vapori non devono essere inalati e il contatto con la pelle deve essere evitato.
Scheda di Sicurezza Scheda di Sicurezza
Etichetta Etichetta
Materiale Informativo Linea Pomacee Linea Pero

Perché scegliere Bellis®?

Inizio